Gaienhofen

Nell'agosto 1904 Hermann Hesse arriva a Gaienhofen sull'Untersee insieme a sua moglie Maria Bernoulli che aveva conosciuto a Basilea. I giovani sposi vanno ad abitare in un rustico semplice al Kapellenberg nel centro del villaggio. Gli anni al lago di Costanza sono connessi con i primi grandi successi di Hesse da scrittore: Peter Camenzind (1904) è accolto con entusiasmo dalla critica, Unterm Rad (Sotto la ruota, 1906) diventa un bestseller. Hesse si adatta bene all'isolamento e alla naturalezza della vita rurale, sviluppa un "sentimento di stabilità" ed è molto produttivo come scrittore. Sul lago di Costanza scrive una serie di racconti; inoltre si fa conoscere come critico letterario e collaboratore di alcune riviste letterarie. E diventa padre: nel 1905 nasce il suo primogenito Bruno. Nel 1909 e nel 1911 nascono i figli Heiner e Martin. Per la progenia la coppia costruisce con l'aiuto del suocero basilense una propria e più comoda casa ai margini di Gaienhofen. Anche socialmente Hesse comincia a sistemarsi. Ha un contatto regolare con molti artisti, musicisti e pittori, che si sono stabiliti nell'idillio del Lago di Costanza dopo di lui, fra cui Otto Blümel, che ha corredato alcuni dei suoi libri. Anche Ludwig Finckh, l'amico di Tubinga, si stabilisce come medico nelle vicinanze. Più tardi seguono fra l'altro i pittori espressionisti Erich Heckel e Otto Dix. Tuttavia Gaienhofen alla lunga non può diventare un domicilio fisso. Hesse intraprende diversi viaggi che lui stesso chiama una "fuga". Nel 1911 va in India. Un anno più tardi vende la casa a Gaienhofen, la famiglia si trasferisce a Berna in Svizzera.

 

Michels su Gaienhofen (Adobe PDF, 108 kb) Hesse a Stefan Zweig