Róza Domascyna

Róza Domascyna è nata nell'Oberlausitz e vive a Bautzen. Dopo la formazione come commerciante di economia ha lavorato per undici anni come ingegnere economico minerario nella miniera di carbone Knappenrode. Dal 1985 al 1989 studio presso l'Istituto di Letteratura a Lipsia. Scrive in lingua tedesca e sorabo-vendica: poesie, drammi, libere traduzioni, saggi - curatrice. Borsa di studio del premio Mörike della città di Fellbach (1994), borsa di studio Cisinski della Fondazione per il popolo sorabo (1995), premio Anna Seghers della Fondazione Anna Seghers Berlino e Magonza (1998), Premio di letteratura del P.E.N.-Club in esilio (2001). Numerosi volumi con poesie e prosa lirica dominano la lista di pubblicazioni della borsista Hermann Hesse. Insieme ad Andrea Hampel ha pubblicato tre raccolte di poesie con incisioni. Fiaba ecologica per bambini "Die Ballonrakete/Balonraketa" (Il razzo a pallone), prima rappresentazione nel 1994 al teatro popolare tedesco-sorabo a Bautzen, radiodrammi e features. Róza Domascyna cura l'almanacco letterario "Wuhladko" con rifacimenti e traduzioni di letteratura contemporanea da lingue straniere in vendico, scrive recensioni e saggi per antologie.

 

Ansicht in Abrissen (Adobe PDF, 576 KB)