Hermann Gundert

Il dottor Hermann Gundert (1814-1893), il nonno "indiano", esercitò sul giovane Hermann Hesse un grande fascino e un influsso da non sottovalutare. Come il nipote frequentò il seminario a Maulbronn prima di studiare teologia a Tubinga. Dal 1836 al 1859 operò come missionario nel Sud dell'India. Lì diresse missioni, fondò un sistema scolastico in funzione fino ad oggi e si occupò di studi linguistici. Strutturò una grammatica della lingua indiana Malayalam e scrisse un dizionario usato ancora oggi. In India sposò sua moglie Julie, una suora missionaria dalla Svizzera francese, con la quale ebbe sei figli, fra cui Marie, la madre di Hermann Hesse. Un grave attacco di dissenteria lo costrinse a tornare in Germania nel 1859, dove man mano guarì, ma un ritorno in India era impensabile. La missione basilense lo mandò quindi a Calw, dove aiutò il fondatore del Calwer Verlagsverein (Associazione Editoriale di Calw), Christian Gottlob Barth, anche lui gravemente ammalato. Dopo la morte di Barth nel 1862 Gundert divenne il suo successore. Sotto la sua direzione la Casa Editrice crebbe in modo notevole, e anche il programma editoriale si trasformò. Gundert morì all'età di 79 anni nel 1893 a Calw. Ancora oggi Hermann Gundert viene venerato sulla costa del Sud dell'India: nella città di Talasseri (Stato federale del Kerala) si trova dal 2000 in posizione centrale un grande monumento memoriale di Gundert.

 

Società Hermann Gundert